lunedì 1 dicembre 2008

La decisione del governo Berlusconi di raddoppiare l'Iva dal 10 al 20% sugli abbonamenti alla pay-tv giunge nelle case degli italiani più come una punizione piuttosto che una misura del "pacchetto" anticrisi...e per fortuna che a Natale dovremmo essere tutti più buoni!! Ironia a parte, la notizia è alquanto allarmante. Oltre 4 milioni di famiglie saranno costrette a ri-farsi i conti in tasca proprio sotto le festività, con un'economia già in crisi da mesi. Non solo, questa è una tassa che colpisce i contenuti, la comunicazione, l'informazione, frenando la corsa alle nuove tecnonologie. Ci avevano già provato con la Legge Levi, meglio conosciuta come ammazzablog; e ora ci si aggiungono le tasse sul mobile e la Legge Santanchè sulla pornografia. Che dire...Aiutateci a non mettere sotto l'albero di Natale anche questo pacchetto! E cosa si colpisce? L'unico mercato che produce, crea informazione e da lavoro, soprattutto ai giovani!
Guardate questo video e partecipate alla nostra battaglia!

1 commento:

Massimo ha detto...

molto bene avanti dove è il "firmiamo" it ?
massimo